10 ore e 30 min consecutivi a tavola.

I cappelletti in brodo della nonna.

Mangiato più contorni in un giorno che in tutto il resto dell’anno.

Bevuti tutti i vini – vinsanti – visner fatti in casa da parenti fino al diciottesimo grado.

Dopo 8 ore a tavola: “La vuoi un’altra fetta?? Dai, non hai mangiato niente!” – “Va bene nonna, grazie”.

Superare l’abbiocco post pranzo è stata un’evidente prova dell’esistenza di Dio.

Image

Aggiornamento annuale sullo stato di salute di tutte le zie over 70 sparse per l’Italia completato.

Intrattenuto i nipoti sotto i 5 anni durante la pausa di mezz’ora tra pranzo e cena.

Contemplato, fotografato, pubblicato e divorato il panettone farcito.

Mangiare l’angioletto sopra la torta prima di aver chiarito se fosse di zucchero o di plastica.

“MMMH buono! Con cosa hai imbevuto il panettone?” – “Alchermes, Caffè, Crema, Spumante, Nutella, OlioFriol, Mister Muscolo, Nafta agricola”.

“Sembra normale mascarpone ma sotto c’è uno strato di 3 cm di nutella, biscotti al burro puro e il terzo segreto di Fatima”.

“Lo vuoi un pezzo di torrone alle mandorle? Se no c’è il mio fatto in casa, è quello per terra, il tavolo non reggeva”.

Alla fine tua nonna ti guarda: “Non hai mangiato niente, com’è?”…e tu, che dopo i secondi hai dovuto togliere del tutto i calzoni, commosso, taci.

A fine giornata la nonna divide gli avanzi tra le varie famiglie, dovessimo passare i prossimi 3 anni in bunker antiatomici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...